Termini e condizioni

Responsabile:

 

Laboratorio Enochimico Ligure s.a. s. 

Via Aurelia 212
19038 Sarzana

 

Tel. +39 0187 672150

Fax. +39 0187 672150

E-mail info@laboratorio-lel.it

 

Partita IVA: 01216500114

Condizioni Generali per prestazioni di servizio

 

  1. Premessa

Il presente documento contiene le condizioni generali di fornitura di servizi analitici e/o tecnici per i settori agroalimentare-ambientale. Le condizioni contenute in questo documento si intendono conosciute ed accettate all’atto dell’accettazione delle nostre offerte e/o tramite l’invio di campioni presso il Laboratorio.

      

  1. Definizioni

Nel presente documento vengono adottate le seguenti definizioni :

 

Per Laboratorio o Fornitore si intende il Laboratorio Enochimico Ligure sas con sede Amministrativa e operativa in Via Aurelia, 212 Sarzana SP.

 

Per Cliente si intende il soggetto giuridico, pubblico o privato, che richiede al Fornitore l’effettuazione delle prestazioni indicate in premessa.

 

Per Campione si intende il materiale da esaminare che il Cliente consegna al Laboratorio.

 

Per Contro-Campione si intende un’aliquota del campione alla stato tal quale o preparato per l’effettuazione

delle prove di laboratorio.

 

Per Offerta si intende il documento contenente la descrizione tecnica e commerciale dei servizi che vengono

proposti al cliente.

 

Per Modulo di accettazione dell’offerta si intende una pagina contenuta all’interno dell’offerta, sottoscrivendo la quale il cliente incarica il Laboratorio di effettuare il servizio riportato nell’offerta stessa.

 

Per Richiesta Analitica si intende il modulo ( Mod. Lab 1 Rev.03 del 15.11.2016 ) nel quale sono riportati :

i dati anagrafici del cliente a cui va intestato il Rapporto di Prova, il c.f. e/o partita iva la matrice del campione, il luogo di prelievo, la data e l’ora del prelievo, le modalità di prelievo, gli elementi di identificazione del campione, le condizioni di conservazione del campione durante il trasporto, le prove da effettuare riferite all’offerta, i dati per la fatturazione, la data e l’ora della presentazione della richiesta, la firma del richiedente l’analisi, la firma del responsabile accettazione.

 

  1. Validità dell’offerta

Il Laboratorio si riserva la possibilità di inviare al cliente l’offerta su supporto informatico e cartaceo o solo su supporto informatico, sempre in accordo con quanto concordato con lo stesso, al fine di snellire le procedure di lavoro, si precisa che ai fini contrattuali i due formati originali hanno la medesima validità.

 

  1. Modalità di incarico e di accettazione

          Il cliente qualora intenda usufruire delle prestazioni offerte dal           Fornitore, dovrà : inviare il modulo accettazione dell’offerta               debitamente compilato, prima o contestualmente all’invio dei             campioni inviare i campioni al laboratorio corredati del Mod.               Lab 1 ( modulo richiesta analisi ).

          La prestazione così formulata si intenderà accettata dal

          Laboratorio qualora, entro e non oltre 48 ore dalla data

          di ricezione del modulo di accettazione dell’offerta o dei                     campioni, non comunichi al Cliente il proprio rifiuto per

          difformità riscontrate sulla quantità o nello stato di ricezione               del campione ogni richiesta inoltrata verbalmente dovrà essere           seguita da una conferma scritta, a mezzo fax o e.mail, la quale           dovrà contenere tutti i termini tecnici e commerciali                         dell’accordo ( descrizioni determinazioni, costi, tempi medi di             risposta, modalità di prelievo e trasporto campioni ),

          in caso di iscordanza tra gli accordi verbali e        

          la conferma scritta prevale quanto contenuto in quest’ultima.

 

  1. Modalità di consegna dei campioni.

Il campione viene consegnato al laboratorio seguendo le condizioni riportate in offerta; il Laboratorio non è

responsabile di eventuali ritardi o inadempienze nella consegna dei campioni imputabili a terzi ( corrieri espressi, poste, ecc.) che potrebbero pregiudicare il rispetto dei tempi di consegna dei risultati; il Laboratorio non effettua azione di controllo sull’operato di terzi utilizzati per consegnare i campioni presso la propria struttura.

         Il Laboratorio si impegna ad avvertire il cliente,telefonicamente          o tramite invio di fax o e.mail, compilando il ( Mod. Lab.2                  rev.00 01.09.05 ) vengano recapitati campioni non analizzabili            per il cattivo stato di conservazione rotture durante il trasporto.

         Nel caso il quantitativo di campione consegnato non sia                      sufficiente per l’effettuazione dell’analisi , il Laboratorio                      contatterà il cliente per programmare una nuova spedizione di            una quantità adeguata; il termine di consegna dei risultati sarà          conteggiato alla data di accettazione della nuova aliquota.

 

  1. Errata compilazione o mancanza della richiesta analitica.

Nel caso il campione da analizzare non si accompagnato da richiesta analitica o che quest’ultima risulti incompleta il Laboratorio si impegna ad avvertire il cliente, nell’arco delle 24 ore dal ricevimento, per avere delucidazioni in merito. Nel caso il cliente non sia raggiungibile telefonicamente verrà inviata comunicazione a mezzo fax o e.mail, nella quale saranno richieste istruzioni in merito, il campione non potrà essere ammesso in produzione analitica se non dopo l’invio delle istruzioni richieste.

 

  1. Esecuzione delle analisi

Il Laboratorio si impegna ad eseguire le prove secondo quanto riportato nell’offerta relativa ai campioni inviati o nel modulo richiesta analisi, inoltre si riserva di utilizzare metodiche di indagine che ritiene più appropriate nel caso non siano indicate nell’offerta.

Il Laboratorio previo accordo ed autorizzazione della Direzione, permette al cliente che ne faccia richiesta di

presenziare all’esecuzione delle analisi relative ai propri campioni, accedendo alle aree di prova previa compilazione       ( Mod.Controparte Rev.00 01.09.05) ed accompagnato da un responsabile della Direzione o da un suo incaricato.

    

  1. Conservazione del campione

Il laboratorio garantisce la conservazione secondo le modalità più idonee per ogni campione in modo da non alternarne la natura. Le aliquote o quanto rimane dei campioni sottoposti a prova deteriorabili sono conservati in apposito frigorifero per un massimo di gg. 7. Le aliquote o quanto rimane dei campioni sottoposti a prova non deteriorabili sono conservati in locale idoneo per stoccaggio campioni per un periodo massimo di 3 mesi.

Nel caso di residui di campioni riconducibili a rifiuti speciali o tossici e nocivi vengono restituiti al cliente insieme al rapporto di prova. ( IO-LAB-04 Rev. 01 29.03.16 ).

 

  1. Tempi di consegna

Le indicazioni relative ai tempi di consegna dei risultati delle prove riportate nell’offerta relativa costituiscono indicazioni di preferenza per il Cliente che il Laboratorio si impegna a rispettare salvo imprevisti e/o impedimenti di natura tecnica. I Tempi medi di consegna, che siano indicati come numero di giorni lavorativi

(non vengono cioè contati come tali Sabato,Domenica e festività)  o come numero di giorni naturali, partono comunque sempre dalla data di arrivo del campione in Laboratorio. Situazioni anomale in cui i tempi di consegna dei risultati non risultino esplicitati nell’offerta, impegnano il Laboratorio a rispondere secondo i tempi che ritiene più opportuni compatibilmente con le proprie esigenze e quelle del cliente.

 

  1. Emissione ed invio dei risultati

Il Laboratorio Enochimico Ligure sas, emette i risultati delle prove commissionate dai clienti sotto forma di rapporti di prova conformi alla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025; tali rapporti sono prodotti in formato cartaceo con firme e timbri di appartenenza ad ordini professionali o inviati a richiesta del cliente mediante scansione in formato pdf all’indirizzo e.mail o fax indicato.

Il laboratorio comunica i risultati delle prove al solo soggetto committente ( intestatario del rapporto di prova );

l’eventuale comunicazione a terzi può avvenire soltanto previa autorizzazione scritta da parte del cliente.

 

  1. Archivio file originali e conservazione dati.

Il Laboratorio Enochimico Ligure sas conserva nei propri archivi informatici e cartacei per un periodo minimo di anni 4             

( MQ. SEZ.4 Rev. 11 del 29.02.2016 ) , durante i quali, su richiesta del cliente, può rinviarli in qualsiasi momento al committente o a chi da esso indicato ed autorizzato.

 

  1. Duplicati di Rapporti di Prova

Il cliente che smarrisca un rapporto di prova del Laboratorio Enochimico Ligure sas, può richiederne una copia

in qualsiasi momento durante i 4 anni, previsti per la conservazione. Il rapporto di prova in formato cartaceo porterà impresso con timbro “ copia conforme”. Le richieste di duplicati non comporta alcun addebito di spesa

per il committente.

 

  1. Traduzioni ed emendamenti dei Rapporti di Prova

I rapporti di prova vengono generati nella lingua indicata dal committente come preferenziale; eventuali versioni aggiuntive tradotte in più lingue sono possibili e se, concordate al momento della stipula dell’offerta, non danno luogo ad ulteriore addebito per il cliente che ne abbia fatto richiesta.

Il servizio di traduzione quindi, se non prima concordato , verrà addebitato in fattura come “ spese di segreteria “, in ragione del numero di traduzioni rispetto alla quotazione di listino di tale voce.

Tutte le correzioni e/o remissione dei Rapporti di prova richieste dal cliente dopo la consegna dei relativi originali e non riconducibili in alcun modo ad errori dei Laboratorio Enochimico Ligure sas, se non altrimenti

previsto in offerta, possono essere addebitati in fattura in ragione della numerosità e della quotazione di listino del suddetto servizio come “ spese di segreteria “.

 

  1. Validità e campo di applicazione dei risultati di prova.

Il Laboratorio è responsabile solo dei risultati contenuti nell’originale del Rapporto di prova, eventuali cambiamenti (omissioni,cancellazioni,aggiunte di parti, ecc. ) effettuati da terzi costituiscono contraffazione e sollevano il Laboratorio da ogni responsabilità.

Le prove, ancorché accreditate, si riferiscono al solo campione sottoposto ad analisi pertanto non comportano

in alcun caso l’approvazione di un prodotto o di un suo lotto, né da parte del Laboratorio né tanto meno dello

organismo accreditante.

 

  1. Metodi di prova

Il laboratorio su richiesta del cliente, fornisce chiarimenti sui metodi e sulle procedure analitiche utilizzate. Qualsiasi altra richiesta, se non specificata nell’offerta, può essere considerata prestazione accessoria e costituire oggetto di separato addebito.

     

  1. Accreditamento ed uso del marchio SINAL

Il Laboratorio ha in essere dal 2008 una convenzione di accreditamento con il ACCREDIA che viene rinnovata ogni 4 anni; in base a tale convenzione il laboratorio risulta poter indicare un certo numero di prove come “accreditate”    

( l’elenco ufficiale delle prove è disponibile c/o la sede del Laboratorio ) o consultabile dal cliente in qualsiasi momento

su www.accredia.it 

L’Accreditamento di un metodo di prova da parte di ACCREDIA indica che il predetto ente terzo garantisce che lo stesso venga eseguito in conformità alle prescrizioni dettate dalla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025 e ad altri documenti previsti da ACCREDIA, assicurando fra l’altro l’impiego di personale qualificato e competente, l’utilizzo della strumentazione efficiente e tarata, l’utilizzo di reagenti e materiali idonei, il mantenimento di condizioni ambientali tali da non invalidare la prova, l’effettuazione di uno studio preliminare delle prestazioni del metodo nella sua applicazione da parte del Laboratorio, attraverso la validazione e la stima dell’incertezza del risultato, ove applicabile.

Il Laboratorio è autorizzato ad usare il marchio dell’ente accreditante (ACCREDIA) nei casi e con le modalità prescritte dall’ente stesso. Per questo il marchio verrà riportato sui Rapporti di prova solo nel caso che questi

contengano almeno una prova accreditata. Le prove non accreditate saranno segnalate con un asterisco che

dichiara la frase “ PROVA NON RIENTRANTE NELL’ACCREDITAMENTO ACCREDIA

Si informa il cliente che il marchio o il riferimento all’accreditamento non possono essere utilizzati nella documentazione concernente un prodotto, o essere riportati su un prodotto, mentre è ammesso riportare copia integrale del Rapporto di Prova.

 

  1. Richieste accessorie

Le richieste di prestazione da parte del Cliente, se non specificate nell’offerta, sono considerate prestazioni accessorie e possono costituire oggetto di separato addebito da parte del Fornitore.

 

  1. Modalità di pagamento, mora, spese recupero credito, acconti

Le prestazioni del Fornitore devono essere pagate interamente entro e non oltre i termini convenuti nell’offerta. In ogni caso il ritardo di pagamenti o d’insoluti, correranno sempre gli interessi moratori nella misura massima di legge oltre a € 150 quali spese per istruzione della pratica per il recupero dei crediti.

Il Laboratorio si riserva di prevedere e quantificare pagamenti a titolo di acconto da effettuarsi da parte del cliente.

 

  1. Clausola “solve et repete”, risoluzione

Tutti i pagamenti ed in genere gli adempimenti previsti a carico del Cliente nell’offerta dovranno essere effettuati, ogni eccezione rimossa e rinunziata essendo pattuita la clausola “ solve et repete “ (art. 1462 c.c. )

In caso di inadempimento del Cliente il Fornitore ha facoltà di cessare ogni prestazione, di esigere l’immediato

pagamento di tutto il residuo del corrispettivo indicato in offerta e di mettere in atto tutti i mezzi tecnici a propria disposizione per il recupero del credito.

 

  1. Recessione contratto, penale

Qualora il cliente per qualsiasi causa non potesse più rispettare le presenti condizioni contrattuali e sempre che il Fornitore non abbia dato corso ad alcuna attività analitica, il Cliente si riconosce tenuto a versare, entro 30 giorni dalla recessione, solo la somma pari elle eventuali spese preventivamente sostenute dal Fornitore.

Ove, invece, al momento della recessione il Fornitore avesse già espletato le attività richieste o alcune di esse, il Cliente sarà comunque tenuto a corrispondere il relativo importo.

 

  1. Trattamento dei dati, privacy

In relazione ai dati che riguardano il Cliente, il Fornitore informa che il loro trattamento avverrà nel rispetto delle disposizioni di cui alla legge N. 196 del 30.06.2003, per le finalità e con le modalità indicate nell’allegato “ informativa tutela della privacy “ che il cliente si impegna a leggere e sottoscrivere.

 

22.  Condizioni relative alla conservazione dei                       documenti  

 

Tutti i documenti relativi ai campioni presentati ( Rapporti di Prova, Richiesta Analisi, Quaderni di Lavoro, Fogli di lavoro, ecc. ) sono conservati in copia per 4 anni presso la sede del Laboratorio.

 

  23.   Nullità variazioni

 

Qualsiasi variazione alle presenti condizioni generali e/o a quelle contenute nell’offerta dovrà essere comunicata e confermata per iscritto ( fax, e.mail, raccomandata ) dalle parti.

 

          Foro competente

 

Per ogni controversia giudiziale è riconosciuta la competenza del foro di La Spezia

 

Sarzana, 31.12.2017

 

 

Laboratorio Enochimico Ligure sas